QUESTO SITO UTILIZZA I COOKIE E TECNOLOGIE SIMILI.

SU QUESTO DOMINIO UTILIZZIAMO I COOKIE PER MIGLIORARE I SERVIZI E L'ESPERIENZA DI NAVIGAZIONE A TE RISERVATA. SCORRENDO QUESTA PAGINA, CLICCANDO SU UN LINK O PROSEGUENDO LA NAVIGAZIONE, ACCONSENTI AL LORO USO. SE VUOI SAPERNE DI PIU': CONSULTA LA NOSTRA COOKIE POLICY

ACCETTO

IL TRIONFO DI CUBEDA A MORANO

Morano Calabro (CS) - Il pilota siciliano , Domenico Cubeda, apre il tris della Cubeda corse, conquistando il successo in 5’49”98, davanti al conterraneo Giuseppe Corona e al catanzarese Francesco Ferragina.

 

Cubeda ha dominato sia le prove sia le due cronoscalate di gara,imponendosi senza tema di smentite dopo il successo conquistato sul tracciato di Morano già nel 2013, quando portò l'Osella PA2000 Honda, la nuova “arma” per le salite del costruttore piemontese, al primo successo assoluto. Sempre al volante del prototipo sviluppato proprio in collaborazione con l'ingegnere Enzo Osella e preparato dalla Paco74 e dalla LRM, il driver etneo ha concesso ora uno strabiliante bis, non ha commesso sbavature e ha fin da subito dato l’impressione di risultare irresistibile per i rivali diretti: “Siamo partiti ha dichiarato Cubeda, che è anche campione siciliano in carica - sulla base dei riferimenti del 2013. Abbiamo montato gomme nuove in quanto questo tracciato offre un ottimo grip sull’asfalto e siamo riusciti a regolare la vettura nel modo migliore. Sono felice per questo successo, per me e per la scuderia”.

Scatenato anche il compagno di scuderia Giuseppe Corona, che soltanto alla quinta esperienza sull'Osella PA21/S Honda, sempre curata dalla Paco74, ha dominato il gruppo dei prototipi CN salendo inoltre sul secondo gradino del podio assoluto, davanti al catanzarese e compagno di squadra Francesco Ferragina sull'agile biposto Elia Avrio, che ha dichiarato la propria gioia: “Il mio desiderio era quello di difendere la posizione delle prove e riuscire a far dare il meglio alla mia vettura. Ed è andata alla grande”.

Fonte:cronoscalate.it

>> Fotogallery