QUESTO SITO UTILIZZA I COOKIE E TECNOLOGIE SIMILI.

SU QUESTO DOMINIO UTILIZZIAMO I COOKIE PER MIGLIORARE I SERVIZI E L'ESPERIENZA DI NAVIGAZIONE A TE RISERVATA. SCORRENDO QUESTA PAGINA, CLICCANDO SU UN LINK O PROSEGUENDO LA NAVIGAZIONE, ACCONSENTI AL LORO USO. SE VUOI SAPERNE DI PIU': CONSULTA LA NOSTRA COOKIE POLICY

ACCETTO

La svolta di CUBEDA a Popoli

Popoli (PE), 10 Agosto 2014. Al rientro con l'Osella PA2000 Honda l'alfiere catanese Domenico Cubeda conquista subito la prova abruzzese del TIVM, vinta anche nel 2013 e dove il compagno di squadra Corona, super tra i prototipi CN, completa il magic moment della Cubeda Corse.

 

Seconda trionfale domenica consecutiva per la Cubeda Corse e i suoi alfieri catanesi Domenico Cubeda e Giuseppe Corona, di scena alla 52° Cronoscalata Svolte di Popoli. Nemmeno il tempo di riprendere le “misure” alla rinnovata Osella PA2000 Honda dopo la battuta d'arresto della Sila che Cubeda la riporta subito davanti a tutti nella prova abruzzese del TIVM a doppia validità per i gironi Nord e Sud.

Nel weekend il forte driver etneo ha prima dominato le prove ufficiali del sabato e poi sferrato l'attacco decisivo nelle due salite di gara con successiva festa sul gradino più alto del podio. Crono totale della vittoria sui 7530 metri del tracciato (percorsi due volte) 6'23”00 (3'12”48 gara-1 e 3'10”52 gara-2). Per Cubeda, capace di confermarsi tra i migliori specialisti appena tornato “in pista”, non si tratta soltanto del secondo acuto consecutivo a Popoli dopo il trionfale 2013, ma è soprattutto una felice dimostrazione di professionalità ed efficacia che gli permette di “svoltare” la stagione proprio nella fase più delicata del 2014, incamerando un successo di elevato prestigio al volante del prototipo di gruppo E2/B sviluppato in collaborazione con Enzo Osella e preparato da Paco74 e dalla LRM: “Si tratta di un successo molto importante - dichiara il portacolori del team siciliano diretto da papà Sebastiano -; non era semplice alla vigilia e non lo è stato poi durante il weekend. Ma tutto è stato pressoché perfetto e abbiamo perfino sfiorato il nostro record del tracciato, ma l'abbiamo conquistato nella somma dei tempi, abbassando quello sulla distanza di circa due secondi. Non posso che ringraziare il team e tutti coloro che ci hanno permesso di tornare competitivi fin dal primo metro di strada. Per qualche giorno ci godremo questa vittoria, perché ci voleva e ci ripaga degli sforzi affrontati per metterla a punto, ma presto continueremo a lavorare verso la direzione intrapresa. La stagione ci richiede ulteriori sforzi per i prossimi impegni”.

Fonte:cubedacorse.it

 

>> Fotogallery